Sergio Del Bianco


Mi chiamo Sergio Del Bianco. Sono un Medico Chirurgo, Oncologo e Ricercatore.

La mia formazione.
Mi sono laureato all’Università Statale di Milano nel 1980. Sin da subito mi appassiono all’Oncologia Medica perché vedo nell’utilizzo di farmaci nella cura dei tumori la nuova frontiera del trattamento dei tumori. Non più cure oncologiche legate solo alla chirurgia, con i suoi limiti, ma terapie personalizzate, a misura di paziente. Per approfondire e rafforzare la mia formazione oncologica, svolgo il tirocinio presso la divisione Oncologica dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano. La divisione è strettamente collegata all’Istituto Nazionale Tumori e è diretta dal Professor G. Bonadonna, indiscusso Pioniere Mondiale della Chemioterapia Antitumorale. Mi specializzo in Oncologia nel 1986 presso l’Università di Pavia, con una tesi sull’impiego degli Interferoni, ottenendo la lode. Dopo la specializzazione, divento Ricercatore nel Reparto di Farmacologia Clinica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche C. Serono di Roma. In questo Istituto raggiungo un importante traguardo della mia carriera, producendo un brevetto, depositato negli Stati Uniti, su una nuova indicazione dell’Interferone nel Tumore Mammario. Per 8 anni (1990-1998) collaboro come Medico Ricercatore presso l’Istituto Regina Elena di Roma.
Nel 1998 inizio a collaborare con il Dottor Philip A. Salem, illustre oncologo americano, con 35 anni di esperienza nella ricerca e trattamento del cancro, nonché professore alla University of Texas Medical School. Da questa collaborazione capisco ancora meglio che bisogna offrire al paziente assistenza oltre le cure.

La miglior cura per il paziente.
La mia attenzione si focalizza sul paziente come singolo individuo, a cui dedicarsi interamente, mettendo al suo servizio le più avanzate tecnologie e le mie conoscenze mediche, acquisite in anni di studio, lavoro e importanti risultati ottenuti con i pazienti. L’obiettivo finale è offrire al paziente la migliore chance di cura. Da tempo svolgo la mia attività presso rinomate case di cura private di Roma.

L’oncologia di precisione.
Negli ultimi quindici anni mi sono dedicato con particolare cura e attenzione all’oncologia di precisione. Con questo termine si intende il trattamento e la prevenzione delle neoplasie in base alle variabili individuate nei geni, nell’ambiente e nello stile di vita di ogni singolo paziente. L’oncologia di precisione si fonda sulla ricerca di quei test (genetici e biomolecolari) in grado di orientare la scelta del farmaco biologico mirato, più idoneo alla cura del singolo paziente. La cosiddetta “target therapy”.

Pioniere in Italia.
Sono stato uno dei pionieri nell’uso degli anticorpi monoclonali nel trattamento oncologico, già in fase sperimentale, ancor prima che fossero disponibili ufficialmente. Attualmente sono uno dei pochi oncologi in Italia a utilizzare la “biopsia liquida” come strumento innovativo per tracciare il profilo genetico e monitorarlo nel tempo. Credo fermamente in questo nuovo corso dell’oncologia: una terapia personalizzata e individualizzata che rappresenta un punto di svolta rispetto al passato, sia in termini quantitativi che qualitativi. L’esperienza che ho maturato e che sto maturando, giorno dopo giorno, mi conferma che questa è la strada giusta.

Il mio Team


Nella mia attività quotidiana mi avvalgo della collaborazione di un team altamente specializzato nella cura del cancro. Il radioterapista e il biologo molecolare sono componenti preziosi del mio staff e collaborano con me nella gestione del paziente. Il loro punto di vista e il loro apporto professionale sono fondamentali nella scelta della cura migliore, quella più adatta al paziente. Instauriamo con i nostri pazienti un rapporto one to one. Cerchiamo di conoscere bene i problemi medici e non. Tutto questo per garantire a ogni paziente la massima efficienza nella cura.

Sergio Del Bianco


Mi chiamo Sergio Del Bianco. Sono un Medico Chirurgo, Oncologo e Ricercatore.


La mia formazione.

Mi sono laureato all’Università Statale di Milano nel 1980. Sin da subito mi appassiono all’Oncologia Medica perché vedo nell’utilizzo di farmaci nella cura dei tumori la nuova frontiera del trattamento dei tumori. Non più cure oncologiche legate solo alla chirurgia, con i suoi limiti, ma terapie personalizzate, a misura di paziente. Per approfondire e rafforzare la mia formazione oncologica, svolgo il tirocinio presso la divisione Oncologica dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano. La divisione è strettamente collegata all’Istituto Nazionale Tumori e è diretta dal Professor G. Bonadonna, indiscusso Pioniere Mondiale della Chemioterapia Antitumorale. Mi specializzo in Oncologia nel 1986 presso l’Università di Pavia, con una tesi sull’impiego degli Interferoni, ottenendo la lode. Dopo la specializzazione, divento Ricercatore nel Reparto di Farmacologia Clinica dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche C. Serono di Roma. In questo Istituto raggiungo un importante traguardo della mia carriera, producendo un brevetto, depositato negli Stati Uniti, su una nuova indicazione dell’Interferone nel Tumore Mammario. Per 8 anni (1990-1998) collaboro come Medico Ricercatore presso l’Istituto Regina Elena di Roma.
Nel 1998 inizio a collaborare con il Dottor Philip A. Salem, illustre oncologo americano, con 35 anni di esperienza nella ricerca e trattamento del cancro, nonché professore alla University of Texas Medical School. Da questa collaborazione capisco ancora meglio che bisogna offrire al paziente assistenza oltre le cure.


La miglior cura per il paziente.

La mia attenzione si focalizza sul paziente come singolo individuo, a cui dedicarsi interamente, mettendo al suo servizio le più avanzate tecnologie e le mie conoscenze mediche, acquisite in anni di studio, lavoro e importanti risultati ottenuti con i pazienti. L’obiettivo finale è offrire al paziente la migliore chance di cura. Da tempo svolgo la mia attività presso rinomate case di cura private di Roma.


L’oncologia di precisione.

Negli ultimi quindici anni mi sono dedicato con particolare cura e attenzione all’oncologia di precisione. Con questo termine si intende il trattamento e la prevenzione delle neoplasie in base alle variabili individuate nei geni, nell’ambiente e nello stile di vita di ogni singolo paziente. L’oncologia di precisione si fonda sulla ricerca di quei test (genetici e biomolecolari) in grado di orientare la scelta del farmaco biologico mirato, più idoneo alla cura del singolo paziente. La cosiddetta “target therapy”.


Pioniere in Italia.

Sono stato uno dei pionieri nell’uso degli anticorpi monoclonali nel trattamento oncologico, già in fase sperimentale, ancor prima che fossero disponibili ufficialmente. Attualmente sono uno dei pochi oncologi in Italia a utilizzare la “biopsia liquida” come strumento innovativo per tracciare il profilo genetico e monitorarlo nel tempo.
Credo fermamente in questo nuovo corso dell’oncologia: una terapia personalizzata e individualizzata che rappresenta un punto di svolta rispetto al passato, sia in termini quantitativi che qualitativi. L’esperienza che ho maturato e che sto maturando, giorno dopo giorno, mi conferma che questa è la strada giusta.

Il mio Team


Nella mia attività quotidiana mi avvalgo della collaborazione di un team altamente specializzato nella cura del paziente oncologico. Il radioterapista e il biologo molecolare sono componenti preziosi del mio staff e collaborano con me nella gestione del paziente. Il loro punto di vista e il loro apporto professionale sono fondamentali nella scelta della cura adatta al paziente. Instauriamo con i nostri pazienti un rapporto empatico, basato sulla fiducia reciproca. Cerchiamo di conoscere bene i problemi medici e non. Tutto questo per garantire a ogni paziente la massima efficacia di cura e la massima serenità possibile.

Luca Radioterapista

E’ lo specialista che si occupa della realizzazione del piano di cura personalizzato, “su misura” del paziente. Il radioterapista oncologo lavora a stretto contatto e in continuo coordinamento con l’oncologo, durante tutto l’arco del trattamento: dalla prima valutazione dello stato generale, alla pianificazione del trattamento fino al follow up del paziente.

Chiara Biologa Molecolare

Studia i meccanismi molecolari concentrandosi in particolare sulla struttura e sulle interazioni tra le macromolecole nel tumore.

Analizza le funzioni che DNA, RNA, e proteine svolgono all'interno della cellula e dell'organismo ed i contenuti di informazione dei genomi; valuta la relazione tra struttura e funzione delle macromolecole; studia gli effetti provocati, nella cellula e nell’organismo, da alterazioni strutturali e funzionali di DNA, RNA e proteine, accidentali o progettate.

Paola Assistente

L’assistente è importante perché è il punto di contatto più vicino al paziente e ai caregivers, sin dal primo momento.

E' in grado di “capire” i bisogni generali del paziente e dei suoi familiari, assistendolo e coadiuvandolo nella soluzione dei molteplici aspetti generali e delle necessità che preoccupano il paziente, sia a livello psicologico che pratico.

Paola

Assistente



L’assistente è importante perché è il punto di contatto più vicino al paziente e ai caregivers, sin dal primo momento. E in grado di “capire” i bisogni generali del paziente e dei suoi familiari, assistendolo e coadiuvandolo nella soluzione dei molteplici aspetti generali e delle necessità che preoccupano il paziente, sia a livello psicologico che pratico.

Dicono di me

È nel rapporto con i miei
pazienti la chiave per
trovare insieme la cura.

Dicono di me


È nel rapporto con i miei pazienti la chiave per trovare insieme la cura.